Guida al Conto Corrente : estratto conto - Descrizione delle operazioni effettuate


L’ESTRATTO CONTO


L’estratto conto è il foglio che riepiloga periodicamente lo stato del nostro conto corrente.



E' un documento composto da tre parti:



  1. l’elenco dei movimenti, cioè l’estratto conto vero e proprio;

  2. il riassunto a scalare, che serve al calcolo degli interessi;

  3. il conteggio delle competenze, che è il calcolo di ciò che viene accreditato o addebitato alla fine del periodo.


 


PRIMO FOGLIO: DESCRIZIONE DELLE OPERAZIONI EFFETTUATE


 


La descrizione delle operazioni effettuate avviene per data, valuta ed importo delle varie operazioni registrate:

Data Operazione : In questa colonna è riportato il giorno ed il mese in cui il correntista ha effettuato la registrazione contabile dell’operazione

Data Valuta: è la data in cui si concretizza effettivamente un’operazione ed è quella utilizzata per il calcolo degli interessi. Cioè è la data da cui inizia il conteggio delle operazioni in caso di operazioni attive (versamento) o in cui si interrompe in caso di operazioni passive (prelievo).

A volte la  Data Valuta non coincide con la data delle operazioni. Ciò avviene per i versamenti di assegni “ fuori piazza”.

La valuta varia a seconda della banca ed è una delle condizioni più importanti da contrattare.

Movimenti dare (uscite): in questa colonna sono indicati tutti i movimenti passivi che vanno a diminuire l’importo del saldo iniziale:


à  i pagamenti o prelievi effettuati,

à  assegni, carte di credito, bancomat, pagamento utenze o prestiti, ecc.


Movimenti avere ( entrate): sono indicate tutte le operazione attive che vanno ad aumentare l’importo del saldo iniziale:



  1. versamento,

  2. stipendio,

  3. assegni e bonifici a favore del titolare del conto, ecc.


Descrizione operazioni: è indicata la tipologia dell’operazione effettuata.